Avete aperto il vostro negozio e vi state chiedendo come aumentare le vendite ? Bene, oggi voglio darvi 5 semplici consigli da applicare subito per incrementare le vendite e aumentare la visibilità dei vostri prodotti.

Questo, più che un consiglio, è un comandamento. Sicuramente lo saprete anche voi che il titolo della vostra inserzione è il fattore principale per far sì che gli utenti la trovino.
Quindi il titolo dovrá necessariamente contenere: la marca del prodotto e il nome del modello specifico, se si tratta di prodotti conosciuti (es. Nike Blazer Mid, Hogan Interactive etc.), il tipo di prodotto o una categoria di appartenenza (es. scarpe, borsa, cappotto, zaino etc.), il colore del prodotto, a cosa serve o a chi/cosa è destinato il prodotto (es. per pulire la pelle, per impermeabilizzare, per lucidare, per la scuola, per l’inverno, da uomo etc.).
Naturalmente è importante cercare di non far diventare il titolo una sequenza di parole chiavi senza senso, occorre fare in modo che il titolo dia un’idea chiara del prodotto e sia comprensibile agli utenti che lo leggono.

2. Duplicare le inserzioni per target diversi

Ci sono casi in cui il nostro prodotto puó soddisfare diversi utilizzi oppure avere più colori o essere utilizzato da target diversi. In questo caso, o comunque nel caso in cui volessimo dare più visibilitá al nostro prodotto, possiamo ricorrere alla duplicazione del prodotto, cambiando naturalmente il titolo dell’inserzione per evitare la disattivazione delle inserzioni identiche .
Cambiando il titolo del nostro prodotto e, di conseguenza, le categorie di appartenenza, faremo in modo che il nostro prodotto sia più visibile e quindi possa essere acquistato con maggiore facilitá.
Per orientarci, possiamo prendere come riferimento le inserzioni con maggiori vendite oppure quelle con maggiori “osservatori” e vedere come é stato impostato il titolo di quell’inserzione.

Altra cosa molto importante, da tenere in considerazione, é che elettronic market è su Google Shopping e quindi aumentando le inserzioni dello stesso prodotto aumenta la possibilità di comparire nei risultati di Google Shopping pubblicizzati per diverse parole chiavi. Questo significa aumentare la possibilità che gli utenti trovino i vostri prodotti e quindi li acquistino.

3. Impostare le categorie del negozio e schede prodotto


Inoltre, sarebbe buona norma cercare di utilizzare correttamente anche le categorie interne , organizzando i propri prodotti in categorie e sottocategorie, proprio come viene fatto per il proprio sito e-commerce. Questo per permettere agli utenti una rapida consultazione del proprio catalogo prodotti.
Infine, è molto importante compilare una scheda prodotto dettagliata che contenga altre foto e la descrizione del prodotto. La testata della scheda prodotto dovrebbe contenere di nuovo il marchio del negozio e i contatti diretti per maggiori informazioni e assistenza sull’acquisto. Il pedice della scheda prodotto invece dovrebbe contenere eventuali informazioni utili al cliente: informazioni sul reso, sulle spedizioni internazionali, le condizioni di vendita etc.

4. Spedizioni promozionali e gestore delle vendite promozionali

Per aumentare le vendite possiamo ricorrere ad altri due strumenti che ci vengono messi a disposizione. Uno di questi è la spedizione promozionale che ci permette di impostare delle regole per definire i costi di spedizione per acquisti multipli. È infatti ormai nota la funzione “Aggiungi al carrello” che permette agli utenti l’acquisto multiplo di prodotti in un unico ordine. Molti però non hanno ancora aggiornato le inserzioni e il sistema calcola in maniera automatica una spedizione per ogni prodotto, anche se ordinati insieme.
Per aumentare le vendite si possono creare delle regole promozionali per acquisti multipli o sul valore dei prodotti acquistati, invogliando così gli utenti ad acquistare da noi. Oltre allo strumento sulle spedizioni, possiamo usare il gestore delle vendite promozionali che offre la possibilità di mettere in offerta uno o più prodotti specifici per un periodo di tempo. Quest’ultima funzione è molto utile per mostrare al cliente il prezzo in offerta ed è bene usarlo per le inserzioni più osservate, perchè l’utente riceve la notifica dell’offerta e può decidere di non perdere l’occasione di acquistare il prodotto ad un prezzo più basso. 
Naturalmente è possibile impostare l’offerta per un periodo limitato che non va oltre i 3 mesi.